Cortinarius trivialis

Classe: Basidiomiomiceti Nome scientifico: Cortinarius (Myxacium) trivialis Lange Sinonimi: Cortinarius collinitus - Cortinarius mucosus

Caratteristiche morfologiche

Cappello: 3-8 cm, giallo-ocraceo-olivastro o fulvo-bruno, da campanulato-convesso a spianato, spesso con un umbone ottoso, liscio, glutinoso con tempo umido, margine involuto. Lamelle: poco fitte, sottili, larghe, adnate o decorrenti con dentino, biancastre o qualche volta tinte all'inizio di violaceo, poi bruno-mattone o cannella. Gambo: 4-10 x 1-1,5 cm, sodo, bianco all'apice, ocra-brunaceo in basso, alto, rastremato alla base, coperto con tempo umido da un velo glutinoso che seccandosi lascia numerose cinture scagliose; cortina glutinosa, biancastra. Carne: da biancastro-ocracea a ocraceo-brunastra, odore nullo e sapore dolce. Spore: bruno-mattone.

Habitat

Fungo simbionte. Molto comune, si trova nei boschi di latifoglie, in gruppi, in estate-autunno.

Non mangiabile

Altre notizie sulla rete

Percorso mostra micologica

Cortinarius speciosissimus Cortinarius trivialis Cortinarius violaceus

Genera scheda in formato pdf

Torna alla mostra micologica